Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.

Cosa è

Il Piano di Zona è "lo strumento fondamentale attraverso il quale i Comuni, con il concorso di tutti i soggetti attivi nella progettazione, possono designare il sistema integrato di interventi e servizi sociali, con riferimento agli obiettivi strategici, agli strumenti realizzativi e alle risorse da attivare". Pertanto, nell'attuazione di quanto previsto dal I° Piano Sociale Regionale e dalle Linee Guide ed atti d'indirizzo e coordinamento per l'attuazione del Piano Sociale Regionale, l'Ambito Territoriale n° 4 ha predisposto il Piano di Zona  che ha visto coinvolti tutti i soggetti attivi nella programmazione (Comuni, ASL BR/1, associazioni di volontariato, cooperazione sociale, sindacati, enti ed istituzioni pubbliche: Scuole, Ministero di Grazia e Giustizia – Servizio Sociale Adulti e Servizio Sociale Minori, parrocchie).

Il Piano di Zona, della durata triennale, è stato definito dai Comuni associati, d'intesa con l'ASL, sulla base delle indicazioni del Piano Sociale Regionale e con la partecipazione dei soggetti di cui all'art.1 della sopracitata legge che, attraverso specifiche forme di concertazione, concorrono, con proprie risorse, alla realizzazione del Piano.

Al fine di realizzare un sistema integrato di servizi socio-sanitari la L.R. n°13/02 ha stabilito gli ambiti territoriali, attori di tale programmazione, specificando la loro corrispondenza alle circoscrizioni territoriali dei distretti socio-sanitari della Puglia e dando atto che il comune capofila dell'ambito territoriale è da identificarsi con quello sede del distretto socio-sanitario. Alla luce di quanto determinato dalla suddetta legge, il Distretto socio-sanitario/ambito n°4 risulta composto dai seguenti comuni: Cellino S. Marco, Erchie, Latiano, Mesagne, Sandonaci, San Pancrazio, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Torre S. Susanna,  con il comune di Mesagne sede del distretto socio-sanitario e quindi Comune CapoFila.

ClioCom copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati